Pabassinas

Questa ricetta tipica sarda viene da sempre preparata in occasione delle festività di Ognissanti, che un tempo rappresentava Sa Festa de Is Animas (Festa delle anime) , in Sardegna. Il nome deriva dal vocabolo papassa o pabassa che in lingua sarda significa uva sultanina. Ogni paese dell’Isola prepara il dolce in diversi modi e gli ingredienti variano a seconda della regione storica ma sempre con la costante presenza dell’uva passa. La loro preparazione è legata alle ricorrenze autunnali, periodo nel quale l’uva passa raggiunge la maturazione. Nella parte meridionale dell’Isola sono aromatizzati con ingredienti quali cannella e vaniglia mentre nella parte settentrionale prevalgono le scorze di arancio e di limone insieme ai semi di finocchio selvatico. Le pabassinas sono una sorta di biscotto molto gustoso, glassato e decorato, composto da pasta frolla con in mezzo noci, uvetta, semini di anice e con alcuni varianti a seconda della zona in cui vengono prodotte.

 

Ingredienti:


Per circa 10 pabassinas

  • 200 g. di farina
  •  95 g. di zucchero semolato
  •  1 uovo
  • 40 g. di burro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 50 g. di uva sultanina
  • 50 g. di mandorle o noci
  • scorza di limone o arancia
  • cannella q.b.
  • semini d’anice

Per la glassa :

  • 1 albume
  • qualche goccia di succo di limone
  • 150 g. di zucchero a velo
  • palline argentate o colorate

Ricetta:

  • In una ciotola lavorate bene con uno sbattitore elettrico o a mano il burro con lo zucchero e la scorza di limone o arancia. 
  • Aggiungete ora pian piano la farina e il lievito setacciati e l’uovo e lavorate bene, unite poi i gherigli di noce o mandorle a pezzetti e l’uvetta (che precedentemente metterete in ammollo per almeno 30 minuti poi la scolate e la strizzate).
  • Ora stendete l’impasto su un piano di lavoro spolverato con della farina, lasciatelo spesso almeno 1 cm. e 1/2 e con l’aiuto di un coltello tagliate dando ai biscotti la forma di un rombo.
  • Foderate la placca del forno con della carta forno e disponete i biscotti, infornateli a 180 gradi per 10 minuti circa.
  • Preparate ora la glassa montando bene a neve un albume con alcune gocce di limone, aggiungete pian piano lo zucchero a velo e lavorate bene fino a che non si addensa bene scaldandolo a bagnomaria.
  • Spennellate ora la superficie dei biscotti e decorateli con delle palline argentate o delle codette colorate e lasciate asciugare la superficie.

Torna a gastronomie sarde

Torna alla home

it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian