Il Carnevale guspinese, che da 30 anni unisce la tradizione della singolare maschera storica – i trampolieri “Cambas de linna” – a quella portata avanti dai maestri cartapestai, è da tempo diventato uno degli appuntamenti più attesi dalla Comunità e riferimento per migliaia di figuranti e turisti da tutta l’Isola.

Quest’anno l’interruzione dovuta all’emergenza Covid non consentirà di vivere, tra le tante cose, lo spirito del Carnevale con le sue strade affollate di maschere, i suoi colori e l’allegria collettiva. Ma se l’appuntamento in presenza è solo rinviato al 2022, il Comune di Guspini ha pensato di mantenerne vivo lo spirito con forme alternative di coinvolgimento.

Da quasi un anno la pandemia ha infatti costretto il mondo intero all’uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie chiamato “mascherina”, una parola presa in prestito dal linguaggio carnevalesco che ha perso, nell’immaginario collettivo, buona parte del significato originario legato al divertimento e al gioco.

Per non dimenticare l’importanza culturale della tradizione locale che con orgoglio portiamo avanti da 30 anni e che il Carnevale, da sempre, è un momento di coesione sociale all’insegna del gioco, della beffa e dissacrazione. Per recuperare, per un attimo, il significato originale della parola “maschera”, della leggerezza e dell’allegria propri del Carnevale.  Per andar oltre l’ordinarietà di questo tempo cristallizzato, con l’invito a liberare fantasia e creatività quali strumenti oggi più che mai indispensabili per restare coesi e umani.

Da qui nasce il Contest “La miglior Mascherina del Carnevale guspinese 2021” con cui si intendono coinvolgere i cittadini e le cittadine nella creazione di mascherine carnevalesche che reinterpretino le mascherine protettive. Che trasformino, in senso ironico e creativo, ciò che è complicato e drammatico in qualcosa di semplice esorcizzando l’attuale significato delle mascherine protettive.

Rivolto prevalentemente ai più giovani, saranno premiate le tre idee giudicate più originali, creative e ironiche. 

Come si partecipa?

Il Concorso riguarda la realizzazione di una mascherina protettiva delle vie respiratorie che potrà essere decorata e trasformata con qualsiasi tecnica ma alla quale dovrà essere possibile sempre risalire. Il tema è libero e la mascherina può avere significato allegorico, satirico o ironico ma non dovrà in alcun modo ledere l’immagine di terzi, risultare offensiva o indecorosa. La mascherina potrà poi essere accompagnata dai consueti elementi del Carnevale (trucco, acconciatura, costume) in base alla creatività del partecipante.
La mascherina di Carnevale dovrà avere le caratteristiche di originalità; ironia; creatività;

La partecipazione è gratuita. 
I partecipanti, dopo aver realizzato la loro mascherina, dovranno:

  • scattare una foto con indosso la mascherina, visibile in modo chiaro;
  • caricare la foto come post sull’evento “La miglior mascherina del carnevale guspinese contest”, creato sulla pagina Facebook Comune di Guspini;
  • accompagnare la foto con una breve didascalia indicante il tema, la tecnica e i materiali utilizzati.
  • Utilizzare l’ashtag #mascherineguspini2021 (se non si è ancora compiuto il 18 anno di età)
  • Utilizzare l’ashtag #OVERmascherineguspini2021 (se si è maggiorenni)

Il caricamento dovrà avvenire entro le ore 14.00 del giorno domenica 28 febbraio 2021, successivamente a tale data non sarà più consentito inserire post sull’evento.
Fino alle ore 10.00 di lunedì 8 marzo 2021 gli utenti potranno inserire una reazione (Like, Heart, Abbraccio) alle immagini che ritengono meritevoli. Successivamente l’evento verrà privatizzato fino al termine delle operazioni di conteggio che determineranno una prima classifica tra i partecipanti.

Ogni partecipante può caricare un solo post finalizzato al Concorso, e dunque partecipare con una sola mascherina. In caso di caricamento di più post, si provvederà all’esclusione.

Per ulteriori dettagli si rimanda al bando integrale